Gestione casa protetta

imagen_6_8

La Casa Protetta ha come finalità il ricovero e l’assistenza di persone anziane o in età adulta con disabilità fisica o psichica o con alzheimer, in regime di convenzione o in regime privato con retta a carico dell’utente.

La struttura si pone l’obiettivo prioritario di offrire ai suoi ospiti un ambiente di vita sereno in cui trascorrere le giornate.

Il servizio offre un’assistenza continua 24 ore su 24, assicurando agli ospiti tutte le prestazioni necessarie per una serena quotidianità, garantendo un piano di assistenza personalizzato.

La struttura ospitante la casa protetta, garantisce l’uso di n. 25 posti letto in camere singole, doppie o triple, dotate di servizio igienico indipendente, riscaldamento e spazi in comune come la sala tv, la sala mensa, ecc…. (oltre gli spazi per attività ricreative, socializzanti e occupazionali).

Viene offerto un servizio di ristorazione, bar, e lavanderia: la struttura fornisce anche le lenzuola, l’ospite dovrà solamente essere dotato della biancheria personale debitamente cifrata.

Inoltre, in caso di necessità, è compreso il servizio di accompagnamento presso strutture le sanitarie più vicine, ma non è garantita l’assistenza ospedaliera in caso di ricovero.

Sono a carico dell’ospite eventuali necessità o richieste di visite specialistiche, esami clinici, farmaci ecc…, è ammessa dietro richiesta dell’interessato o dei familiari, la consultazione di un medico di fiducia.

La durata della permanenza nella Casa non può essere inferiore a  mesi uno ed è preceduto da un pre-inserimento di prova della durata di due o tre giorni, superato il quale l’ospite inserito in regime privato, dovrà versare anticipatamente, mese per mese la retta concordata.

La retta con il privato viene concordata in base al tipo di assistenza necessaria o anche in base alle esigenze dell’ospite.

Familiari ed amici possono essere ricevuti tutti i giorni dalle ore 9:30 alle ore 12.00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00, è fatto divieto ai familiari degli ospiti di intrattenersi nella struttura dopo le ore 20:00, orario di chiusura, tranne che per motivi gravi o per espressa autorizzazione da parte della direzione.

L’orario dei pasti è così fissato: colazione ore 8:00; pranzo ore 12:00; cena ore 18:00; non è prevista la consumazione di bevande alcoliche.

Come previsto dal Decreto Presidenziale del 04/06/1996, l’inserimento nella struttura in caso di ospite in regime di convezione, può avvenire previa autorizzazione al ricovero disposta dall’Amministrazione Comunale a seguito di domanda dell’interessato, dei familiari o di chi ne ha carico, previo parere dell’Ufficio di Servizio Sociale Comunale.

In caso di ospite da inserirsi in regime privato, la modalità di inserimento prevede una preliminare conoscenza del soggetto da parte dell’assistente sociale per valutarne le condizioni di compatibilità con la struttura, oltre una conoscenza delle eventuali patologie e prescrizioni farmacologiche.

Prima dell’inserimento, l’ospite, inoltre, dovrà visitare la struttura ed esprimerne, se in grado di intendere e di volere, gradimento.

Tutti gli ospiti, necessariamente, prima dell’inserimento dovranno produrre e far pervenire alla direzione della Casa la seguente documentazione:

  1. Certificazione rilasciata dal medico curante che attesti l’assenza di malattie infettive e la compatibilità all’inserimento del soggetto in strutture di tipo comunitario.
  2. Il proprio libretto sanitario.
  3. Il documento di identità.
  4. Eventuale certificato di esenzione ticket.
  5. Eventuale documentazione sanitaria che attesti la storia clinica del soggetto.

OBIETTIVI SPECIFICI:

– Conoscenza degli utenti e analisi dei bisogni individuali;

– Individuare le risorse presenti nel territorio per attivare attorno all’anziano una rete sociale che possa venire incontro ai suoi bisogni individuali e sociali;

– Soddisfare i bisogni individuali di tipo igienico e socio-sanitario dell’anziano

– Soddisfare i bisogni psicologici e relazionali dell’anziano attraverso interventi mirati al sostegno psicologico individuale e al sostegno dei rapporti sociali e familiari ove è possibile;

– Favorire la partecipazione alla vita di relazione;

– Promuovere iniziative volte alla conoscenza del territorio;

– Stimolare la partecipazione attiva dell’utente alla vita della comunità e favorire la partecipazione alle attività della Casa.

TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI:

– Vitto e alloggio

– assistenza tutelare diurna-notturna

– assistenza infermieristica 

– prestazioni sanitarie specialistiche

– trasporto per visite specialistiche

– servizio di fisioterapia

– attività di animazione e riabilitazione

– lavanderia, guardaroba

– servizio di manutenzione affidato ad una ditta esterna in convenzione.

TIPOLOGIA DEL PERSONALE

Direttore Coordinatore

Segretario Amministrativo economo

Assistente Sociale

Animatore

Ausiliari Servizi Tutelari

Ausiliari Servizi Generali

Infermiere Professionale

Addetto lavanderia-stireria-guardaroba

Cuoco + Aiuto cuoco

Medico

Terapista della riabilitazione

Portinaio-custode-centralinista

Volontari Civili

La Cooperativa attualmente gestisce una  Casa Protetta sita a Palermo in Via Cimbali, 43/45, la struttura ha una recettività di 25 posti letto, con camere di due o tre posti gestita nel rispetto degli standard regionali previsti per la tipologia della struttura.